Il nuovo progetto di Albergo Diffuso a Paliano (FR)

PALIANO – Lo scorso 12 novembre, presso  la sede decentrata di Assisi della facoltà di Economia del Turismo dell’Università di Perugia, si è svolta  la XI l’Assemblea dell’Associazione Nazionale  Alberghi Diffusi (Adi), cioè di quell’innovativa ricetta di ospitalità turistica tutta italiana, messa a punto dal  professor Giancarlo Dall’Ara, docente di marketing turistico, che non realizza nuovi complessi freddi e impersonali, ma recupera e valorizza il  tessuto dei piccoli borghi italiani, offrendo i suoi servizi distribuendoli all’interno di case a poca distanza l’una dall’altra, permettendo di vivere a contatto con i residenti del luogo e di respirare appieno i sapori e le atmosfere locali.

Un’idea, quella dell’albergo diffuso, premiata nel 2008 a Budapest in occasione del Convegno Helping new talents to grow come migliore pratica di crescita economica da trasferire nei paesi in sviluppo. A questo premio hanno fatto seguito altri riconoscimenti come il WTM Global Award, a Londra nel 2010.

Durante l’assemblea di Assisi, nella quale sono stati approfonditi  i temi e le strategie di commercializzazione dell’offerta ricettiva diffusa, il marketing nei mercati del nord Europa, l’utilizzo dei social network applicati alla ricezione alberghiera, ci sono stati nuovi ingressi in seno all’Associazione. Sono attualmente circa 70 gli AD riconosciuti, distribuiti in quasi  tutte le regioni italiane, ad eccezione della Val d’Aosta, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige e Calabria. Uno è presente anche all’estero, in Spagna. Tra i nuovi ingressi figura anche l’Albergo Diffuso “Terrae Palliani” di Paliano, che va cosi  ad aggiungersi alle  altre 5  strutture riconosciute nel Lazio.

«Il progetto dell’Albergo Diffuso di Paliano, pur tra mille ostacoli, dovuti ad una normativa regionale incompleta, non solo ci ha consentito di ospitare turisti italiani e stranieri (circa 1600 presenze giornaliere dal luglio 2011) – riferisce Achille Pacciani, che insieme a Claudia Nori e Mario Scollo gestisce la struttura ricettiva – ma può svolgere anche la funzione di “animatore” culturale ed economico del centro storico;  trovandosi infatti gli appartamenti dislocati nell’antico borgo, i visitatori hanno potuto apprezzarne le bellezze creando movimento e intrattenendosi nei negozi e negli esercizi commerciali presenti. In più, noi utilizziamo la “reception”, che è posta all’ingresso dell’abitato, nella Porta Romana, struttura peculiare dell’impianto storico del borgo, costituendo il filtro tra l’esterno e l’interno del nucleo urbano ed essendo la prima immagine di Paliano che appare al visitatore, anche come “ufficio informazioni turistiche”, con la possibilità per il visitatore di acquisire, quindi, notizie e materiale illustrativo sul paese, il territorio e gli itinerari programmabili. A tal proposito, oltre alla collaborazione dell’Associazione Pro Loco, attualmente ci avvaliamo  anche dell’opera del gruppo di giovani del progetto di marketing per lo sviluppo turistico dell’area “Immagini-Amo il nostro territorio”(comprendente i comuni di Serrone, Paliano, Piglio e Acuto), che è nato nell’ambito del Piano Locale giovani provinciale per stimolare l’imprenditoria giovanile con l’obiettivo di dare vita, per la prima volta, ad un turismo integrato».

Un ulteriore riconoscimento all’intensa politica  di accoglienza  e turismo di Paliano che con alacre lavoro e riuscita sinergia pubblico-privato conferma la buona volontà della comunità e della pubblica amministrazione a perseguire strade mirate a valorizzare il patrimonio culturale e paesaggistico della città dei Colonna, contribuendo ad accrescere l’industria del turismo.

Antonio Esposito

Ciociaria Oggi                           SABATO 17  Novembre 2012                                                        pag. 22

GDA Giancarlo Dall'Ara Consulenze e progetti di marketing
Palazzo Maffei - 47866 Sant'Agata Feltria (RN)
tel. 0541 929777, fax 0541 929744 e-mail: giancarlo.dallara@gmail.com
Cookie Policy